Warning: Illegal string offset 'type' in /var/www/vhosts/charitas.ch/httpdocs/typo3conf/ext/dce/Classes/Domain/Repository/DceRepository.php on line 108
Fondazione Opera Charitas
FONDAZIONE OPERA CHARITAS
Eguaglianza, Rispetto
Integrità ed Onestà

Orari

Orari di accesso

L’ingresso alla casa è libero dalle 08:00 alle 20:00, nel reparto CAT/STT gli orari di visita sono dalle 13:30 alle 20:00

Orari dei pasti

Colazione dalle 08:00 alle 09:30, pranzo dalle 12:00 alle 13:00 e la cena dalle 18:00 alle 19:00

Funzioni religiose

Tutti i sabati alle ore 16:00

Domande frequenti

Desiderate inoltrare una domanda che non é presente in questa sezione? Seguite questo link.

 

Come viene determinato il reddito computabile?

Per la determinazione del reddito occorre considerare integralmente tutte le entrate, rendite AVS o AI, pensioni di assicurazioni estere, previdenza professionale (cassa pensioni), assicurazione militare, ecc. Si tiene inoltre conto anche delle entrate e delle parti di sostanza alle quali l'assicurato ha rinunciato. Il reddito del lavoro è invece considerato soltanto in modo parziale. Infatti, dopo aver dedotto le spese necessarie al suo conseguimento, rispettivamente la parte di reddito non computabile di Fr. 1'000.00 per le persone sole e di Fr. 1'500.00 per i coniugi, è computato solamente in ragione dei 2/3.

Esperto: John Baldi (www.charitas.ch)
Domanda posta da: Bruno Ambrosini

Case per anziani e di cura: possibilità di rimborso?

Di norma i costi per le cure mediche dispensate in una casa per anziani o di cura sono rimborsati dalla cassa malati. Per le prestazioni di cura gli assicuratori malattia versano importi forfetari. A partire dal 1° gennaio 2011 le cure nelle case di cura poggiano su un nuovo ordinamento: mentre gli ospiti continuano ad assumersi i costi generali di assistenza e per le prestazioni alberghiere, il finanziamento delle cure è ripartito fra tre attori: la cassa malati (importo fisso per ogni livello di cura), l’ospite della casa di cura (non oltre il 20% del contributo massimo delle casse malati) e l’ente pubblico (finanziamento residuo).

 

La competenza in materia di finaziamento residuo spetta ai Cantoni. Essi determinano i costi globali di cura nelle case di cura secondo l’articolo 25a capoverso 1 della legge federale sull’assicurazione malattia (LAMal). La base di calcolo è data di regola dai costi determinati secondo l’ordinanza federale sul calcolo dei costi e la registrazione delle prestazioni da parte degli ospedali, delle case per partorienti e delle case di cura nell’assicurazione malattie (OCPre) e dalla loro verifica da parte del Cantone (vi possono essere variazioni tra i diversi Cantoni). I Cantoni incaricano le case di cura di strutturare il calcolo dei costi e la registrazione delle prestazioni, come pure la fatturazione ai pazienti, secondo i seguenti parametri minimi: costi di degenza, di assistenza e ulteriori costi (terapia, medico, medicamenti, EMAp). Nel caso in cui il reddito della persona anziana non sia sufficiente a finanziare il suo ricovero in una casa per anziani o di cura, può fare richiesta di prestazioni complementari.

Domanda posta da: Guido Rossi

Chi decide sull'entrata in una casa per anziani o di cura?

In linea di massima spetta all'anziano stesso decidere sull'entrata in una casa per anziani o di cura e firmare i relativi contratti; spesso questo passo è comunque fatto d'intesa con la famiglia. Se l'anziano non è più in grado di dare il suo consenso, o se si rifiuta di farlo anche se non è più in grado di abitare da solo, occorre contattare l'autorità tutoria del Comune di domicilio: questa esamina la situazione e decide su un eventuale trasferimento. Per i casi urgenti, il trasferimento temporaneo in un'istituzione per anziani può essere deciso da un medico.

Esperto: John Baldi (www.charitas.ch)
Domanda posta da: Flavio Cattaneo

charitas.ch usa i cookies. Più informazioni Chiudi